Diritto di recesso per gli acquisti online

Come abbiamo già affrontato in temi precedenti, gli acquisti on line stanno avendo un riscontro positivo soprattutto in questo periodo nel quale siamo chiamati a rimanere tra le mura domestiche ma in cui non dobbiamo privarci di acquisti necessari.

Se avete deciso di approcciarvi ad un sito e-commerce specifico per l’acquisto di un prodotto qualsiasi, tenete ben a mente che le regole sono molto simili a quelle presenti per i negozi fisici. Il diritto di recesso per gli acquisti online, infatti, è:

  • Un diritto del consumatore a prescindere dal tipo di acquisto che viene effettuato.

Diritto di recesso per gli acquisti on line

Avere un’attività online di vendita implica una conoscenza approfondita del codice di consumo in tema di diritto di recesso (secondo l’articolo 52 e ss) secondo cui:

Il legislatore ha previsto un trattamento di favore verso l’acquirente conferendogli la possibilità di ripensamento circa l’acquisto fatto.

Diritto di recesso per ripensamento entro 14 giorni

In poche parole anche il diritto di recesso per gli acquisti online stabilisce che:

  • Il consumatore può rivedere la sua idea iniziale.
  • Avvalersi di un rimborso da parte del venditore.
  • Entro un limite di tempo che è stato stabilito di 14 giorni dal momento dell’acquisto.

Questa opportunità è concessa ai clienti che effettuano acquisti su e-commerce così come a coloro che acquistano fisicamente, proprio per facilitare i consumatori che, dal loro canto, effettuano il famoso acquisto “a scatola chiusa” senza poter visionare di persona il prodotto.

Fatta questa doverosa premessa è necessario ricordare che, come per le attività fisiche, anche per le attività online hanno delle regole che vanno rispettate.

Diritto di recesso per prodotto danneggiato

Iniziamo appunto con lo stabilire i differenti casi in cui un consumatore si trova a dover richiedere un rimborso della merce acquistata.

Che l’acquisto sia stato effettuato in negozio oppure online, la legge prevede una garanzia legale:

Copre tutti i beni di consumo grazie alla quale, conservando lo scontrino, si ha diritto al rimborso dell’intero importo entro i 2 anni.

Diverso è il caso di diritto di recesso per ripensamento, in questo contesto è possibile recedere:

  • Entro i 14 giorni dal ricevimento della merce stessa.
  • Senza il bisogno di fornire particolari spiegazioni.
  • Ricevendo la restituzione dell’intero importo speso.

Perché è importante il diritto di recesso per i negozi online

Un ambito di acquisti on line molto frequentato è quello del social shopping. Siti specializzati in gruppi di acquisto, presentano al venditore uno solo ordine cumulativo tale da determinare un’alta percentuale di sconto.

L’allineamento tra le due reti parallele di vendita (fisiche e on line) fa si che la vetrina di uno store online sia accessibile da tanti utenti e che gli stessi utenti si sentano liberi e sicuri di acquistare in un contesto in cui, anche se non hanno a disposizione realmente un prodotto, possano essere tranquilli di poterlo restituire comodamente anche solo se non è di loro gradimento.

Il diritto di recesso è una garanzia che il venditore concede al cliente, che sarà un valido alleato di una vendita trasparente che tende a fidelizzare e soddisfare i suoi consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *