E-commerce e Digital per ripartire post-Covid: il parere dell’imprenditore Della Valle

Negli scorsi giorni, esattamente 6, 7 ed 8 ottobre, si è tenuto un interessante evento organizzato da Il Sole 24 Ore in collaborazione con Financial Times denominato “MADE IN ITALY: THE RESTART – Il rilancio dell’economia italiana nel mondo post Covid”.

Il “focus” dell’appuntamento è stato, come si può ben intuire, il rilancio dell’economia e in particolar modo del Made in Italy dopo la pandemia che ha investito l’Italia proprio come la maggioranza delle nazioni del mondo, un evento del tutto inatteso che, oltre ai tragici risvolti sanitari, ha avuto inevitabilmente anche delle pesanti ricadute sull’economia.

E-commerce e Digital per ripartire post-Covid il parere dell'imprenditore Della Valle

Diego Della Valle: Digital ed e-commerce protagonisti di oggi e domani

Sono molteplici le personalità che sono intervenute nei dibattiti e tra le più interessanti vi è stata senz’altro quella di Diego Della Valle, presidente e amministratore delegato, nonché azionista di maggioranza, di Tod’s S.p.A., importante azienda italiana attiva nel settore calzaturiero, titolare di brand molto importanti quali Hogan e l’omonimo Tod’s.

Il parere di Della Valle, imprenditore autorevole e di indiscussa esperienza, ha fatto emergere dei fattori degni di approfondimento, a cominciare dal fatto che il mondo del Digital e del commercio elettronico è oggi protagonista assoluto del business.

Della Valle si dichiara assolutamente consapevole di questo, pur affermando di non essere un esperto del settore, proprio per questo motivo la sua azienda ha già effettuato dei grossi investimenti in tal senso e intende continuare a farlo per restare competitiva anche in un periodo storico così particolare.

Valorizzazione della presenza online: un esempio del Made in Italy orafo

Nel corso del medesimo evento, d’altronde, si sono fatti molteplici esempi di aziende italiane che negli ultimi tempi hanno scelto di valorizzare al massimo la loro presenza online.

In tal senso, un esempio molto interessante può essere quello di Crieri: questo brand italiano, oggi molto conosciuto soprattutto per i suoi gettonatissimi tennis di diamanti, ha recentemente effettuato dei grossi investimenti per ottimizzare la sua presenza online.

D’altronde è emblematico un dato che è stato evidenziato nel corso dell’evento, ovvero il fatto che, prima del diffondersi del Covid-19, negli Stati Uniti le vendite online di gioielli costituivano appena il 2% del totale mentre oggi, a pochissimi mesi di distanza, si è già a quota 18%.

Italian Lifestyle ed Heritage come capisaldi da conservare

Diego Della Valle ha inoltre compiuto una riflessione interessante e piuttosto profonda, sottolineando il fatto che oggi il web faccia correre tutto molto velocemente e che oggi basti davvero pochissimo tempo per rilanciare un marchio, allo stesso tempo però ha sottolineato che le nuove generazioni, le quali hanno una padronanza eccezionale degli odierni strumenti digitali, devono aver cura di rispettare aspetti forse meno moderni ma comunque importantissimi per il Made in Italy, ovvero l’Italian Lifestyle e l’Heritage.

Questi sono, in effetti, degli autentici capisaldi del Made in Italy i quali sono stati determinanti per costruire un’immagine affascinante ed allettante del nostro Paese a livello globale, e ancora oggi è importante rispettarli e valorizzarli al massimo evitando che la comunicazione “veloce” dei tempi odierni possa, anche inavvertitamente, collocarli in secondo piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *