Ecommerce, crescono i canali digitali dedicati al B2B

In netta crescita in Italia il commercio digitale B2B. Il 40% delle aziende B2B ha attivato un proprio sito di ecommerce, mentre il 18% utilizza marketplace. Il 38% usa i canali digitali anche per le attività di marketing e post vendita. Lo rivela una ricerca realizzata da Netcomm sugli ultimi trend del commercio digitale tra imprese.

Dall’indagine è emerso che tre imprese su quattro con fatturato superiore a 2 milioni di euro utilizzano i canali digitali. E che il 26% delle aziende italiane non ha nessuna attività di ecommerce (era il 37% nel 2015), ma buona parte prevede di iniziare a farlo entro l’anno.

“La ricerca di Netcomm ha evidenziato come i compratori B2B mostrino gli stessi bisogni e trend dei consumatori online”, ha affermato Mario Bagliani, Senior Partner di Netcomm Services.

Le aziende, ha spiegato, hanno necessità di risparmiare tempo, trovare nuovi fornitori e soluzioni e consultare informazioni. E di fare ordini e avere assistenza in qualsiasi momento della giornata con servizi di consegna sempre più rapidi.

“Tutto questo – conclude – è reso possibile dalla digitalizzazione dei processi commerciali B2B, che prevediamo si evolveranno ancora più rapidamente, accelerati dall’emergenza del Covid-19”.

La ricerca ha mostrato come l’ecommerce sia per le imprese B2B soprattutto un canale di marketing, per l’acquisizione di nuovi lead, ordini e clienti.

Il 33% delle aziende buyer ha attivato rapporti commerciali con fornitori che sono stati individuati con una ricerca online. E il 15% usa già i marketplace B2B per fare acquisti.

Proprio i marketplace giocheranno un ruolo chiave nello sviluppo del settore. Sopratutto i giganti del settore: Alibaba, Amazon Business, eBay, Etsy. Ma ci sarà spazio anche per nuove realtà, sia generaliste che settoriali.

“I marketplace B2B, come nel B2C, stanno conquistando una quota di mercato importante e crescente. Il fenomeno è già rilevante in USA e dominante in Asia, molto meno in Europa e in Italia”, ha detto Roberto Liscia, Presidente di Netcomm.

La grande maggioranza dei marketplace B2B non supporta le vendite, ma mette in contatto domanda e offerta e offre servizi di supporto al commercio, dalle assicurazioni ai trasporti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *