E-commerce, per Nike obiettivi raggiunti con 3 anni di anticipo

Nike ha puntato forte sull’e-commerce e il digitale e ne sta raccogliendo ora i frutti. L’azienda di abbigliamento sportivo ha dichiarato che le entrate nek primo trimestre fiscale, che si è concluso il 31 agosto, sono rimaste invariate a 10,6 miliardi di dollari. Nonostante la chiusura dei negozi per il lockdown in molte parti del mondo.

E-commerce, per Nike obiettivi raggiunti con 3 anni di anticipo

Un risultato del genere è stato possibile grazie a 900 milioni di dollari di incassi in più dalle vendite online, con una crescita pari all’83%. Per Nike l’e-commerce costituisce ora il 30% delle vendite complessive. Un traguardo importante per i piani di Nike, che l’azienda si aspettava di raggiungere solo nel 2023.

Un obiettivo raggiunto in parte per via della pandemia, che ha spinto molti consumatori a rivolgersi all’online per fare acquisti. Ma sopratutto grazie ad una precisa strategia e agli investimenti mirati sul digitale.

Nike ha continuato far uscire nuovi interessanti prodotti nonostante l’intera catena di distribuzione sia andata in tilt a causa del coronavirus.

Ed ha puntato molto sul digitale. Non solo su siti e app propri dell’e-commerce, ma anche su strumenti paralleli e complementari. Come il programma d’adesione online NikePlus e due app per l’allenamento e il fitness.

Senza ovviamente dimenticare la vendita al dettaglio: Nike ha aumentato la sua presenza nei piccoli negozi, in modo da ridurre la dipendenza dai grandi magazzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *