Ecommerce, i pro e contro del vendere online

Sempre più persone fanno acquisti online. Una tendenza di crescita dell’ecommerce in atto da tempo, che ha visto un notevole balzo in avanti nei mesi del lockdown. E che è destinata a crescere ulteriormente.

Ecommerce, i pro e contro del vendere online

L’ecommerce è ormai una realtà consolidata, ne fanno ampio uso in particolare millennials e generazione X. Per la loro maggior dimestichezza, e minor diffidenza, con la tecnologia e il mondo digitale. E per i tanti vantaggi che comporta.

Dal punto di vista dei retailers vendere online ha tanti aspetti positivi, accompagnati da alcuni meno vantaggiosi. Sia per chi vuole avviare un’attività di ecommerce come unico modello di business, sia per chi vuole affiancarlo al negozio esistente.

I vantaggi dell’ecommerce di vendere online

Innanzitutto, il vantaggio più evidente di vendere online è di poter raggiungere un maggior numero di potenziali clienti. Rispetto al ristretto numero di residenti nell’area attorno al negozio fisico.

Altro importante vantaggio è il risparmio sui costi tipici dei negozi fisici: l’affitto dei locali, le bollette delle varie utenze, dipendenti e costi di manutenzione.

Ancora: una migliore gestione del tempo e una maggiore velocità di acquisto, grazie all’eliminazione delle code alla cassa.

Vendere online inoltre permette di servire meglio la clientela, dato che si può acquistare online 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Poi, ma solo per i prodotti digitali, c’è la possibilità della vendita illimitata degli stessi.

Inoltre si possono gestire i rapporti con i clienti rimanendo in contatto diretto con loro grazie ai numerosi strumenti di comunicazione possibili, a parte dalle email. Infine, grazie alla raccolta dei dati, diventa più semplice e immediato capire le tendenze, cosa vende di più.

Ecommerce, i contro di vendere online

Nonostante i tanti vantaggi, una attività di ecommerce presenta anche alcuni aspetti penalizzanti rispetto ai negozi fisici.

I tempi di consegna, che per quanto possano essere veloci non possono competere con l’immediatezza di un acquisto in negozio. Un fattore che entra in campo in particolare per alcune categorie di prodotti.

Nel caso della vendita di certi prodotti, come un gioiello o un tessuto, molti poi preferiscono andare in negozio per poter vedere da vicino e toccare con mano quello che si vuole comprare.

Il confronto diretto con gli addetti resta un valore aggiunto dei negozi fisici. Poter chiedere informazioni, consigli, venire indirizzati verso le risposte ai propri bisogni rappresenta un aspetto molto importante per molti consumatori.

C’è poi da considerare la questione della paura delle truffe e frodi online. Un timore e una diffidenza ancora diffusi, e per certi versi anche giustificata. Per chiunque voglia vendere online è quindi di primaria importanza investire risorse per mettere in sicurezza l’intero sistema e rassicurare la clientela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *