I 100 PRODOTTI DA NON PERDERE su AMAZON

Gestione del tempo: come pianificare organizzare la giornata

Com’è la tua gestione del tempo?

Sei tra quelli che dicono: proprio non sono bravo nella gestione del tempo!

Ti sei mai chiesto come poter trovare un modo efficace per organizzare la propria giornata per una buona gestione del tempo ?

Chiunque di noi a prescindere dalla professione che svolge, deve combattere con la gestione del tempo, una delle tante cose che ci rende uguali a tutti gli altri esseri viventi è il tempo, è uguale per tutti, passa per tutti allo stesso modo, nessuno riesce a fermarlo, nessuno riesce a prenderne un pezzetto in più, nessuno riesce recuperarlo, ma il bello del tempo è proprio questo…il tempo fa di tutto per insegnarci a gestirlo nel miglior modo possibile, in pochi riescono a capire come organizzare al meglio il proprio tempo.

Al tempo siamo abituati a dargli un colore, azzurro di giorno, nero di notte, quando guardiamo dalla finestra e vediamo che il sole se ne va, capiamo che si sta avvicinando la sera e che il tempo è passato, quasi sempre accade tutto questo senza che c’è ne accorgiamo, le giornate passano sempre troppo in fretta, solo quando è ora di staccare la spina, solo in quel momento, facciamo il riassunto della giornata, ci si rende conto di non aver combinato nulla di fantastico, non abbiamo organizzato la giornata di domani, ci sono ancora tante email da leggere, ancora di più quelle a cui bisogna dare una risposta, i fogli carichi di appunti si moltiplicano ogni giorno, e usciamo dall’ufficio con la promessa che domani ci sarà la svolta…si…domani organizziamo tutto il nostro tempo per essere più efficaci nel lavoro e nella vita.

 

Gestione del tempo come pianificare organizzare la giornata

Gestione del tempo: vuoi sapere qual’ è un segreto importante per risparmiarlo?

Per un’ottima Gestione del Tempo, fai solo il necessario, getta via il superfluo…

Può sembrarti banale, ma prova in questo momento a pensare alla tua giornata di lavoro che hai svolto ieri, quante cose hai fatto che non erano necessarie, ma che però le hai fatte per tanti motivi ?

I motivi per cui non si ha una gestione del tempo ottimale e si fanno cose inutili sono molti, per esempio il tempo che si spreca di più è quello regalato ai colleghi, i quali sono i responsabili della tua disorganizzazione, pensa a quante interruzioni hai subito solo per ascoltare qualcosa di inutile che ti hanno detto, la stessa cosa te la poteva dire durante la pausa caffè, oppure spedirti una email, e dal momento che non è urgente, aspettare una risposta quando hai tempo da dedicare al tuo caro collega di lavoro.

IL telefono squilla e la gestione del tempo se ne va!

Le telefonate che ricevi sono un altro ostacolo alla tua organizzazione, ma anche qui c’è la soluzione,devi imparare a dire di NO subito, appena capisci che la cosa che ti stanno offrendo non ti interessa è inutile ascoltare tutte le parole che ti vengono dette, creano confusione, rallentano il ritmo del lavoro e sono completamente inutili dal momento che alla fine dici di NO, se lo dici subito fai un piacere alla tua gestione del tempo, oppure se è il cliente chiama e capisci che non è urgente, fallo richiamare, o chiedigli di spedirti una email con una sua richiesta e che gli risponderai non appena hai un minuto da dedicargli.

Per una gestione del tempo ottimale…è importante che tu impari a dire di no!

Se sei fra quelli che non riescono a dire di NO devi imparare ad utilizzare questa parola più spesso, i nemici della gestione del tempo  sono anche le relazioni e le riunioni, sono importanti e determinanti per il lavoro, ma non possono portare via tutto il tempo in una giornata.

Organizza il tuo lavoro facendo una scaletta dei compiti che non puoi fare a meno di fare, fino ad arrivare a quelli meno importanti, poi prendi un bel pennarello e incominci a cancellare tutte quelle cose che ritieni inutili o che puoi fare benissimo a meno, poi quando hai fatto una bella pulizia di tutto e rimangono i lavori più importanti e indispensabili, fai un’altra scaletta, scrivi cosa devi fare prima e cosa puoi lasciare per ultimo, una volta terminata l’organizzazione devi assolutamente trovare il coraggio e la determinazione per non staccarti mai da quella scaletta, appena ti allontani ti accorgi che il tempo non ti basta più e che il caos rincomincia a impossessarti della tua giornata.

Qualche trucco per la gestione del tempo?

Devi imparare ad ascoltare il tempo, il ritmo del tempo è importante per non farti perdere nella tua organizzazione, se ascolti una canzone e batti le mani fuori tempo, ti accorgi subito che qualcosa non funziona, ma non dipende dalla canzone ma da te, dipende tutto da come tieni il tempo, impara a fissarti gli obiettivi durante la giornata e a portarli a termine, devi prendere l’abitudine ad organizzarti e a non distrarti mai…Organizzati e Tieni il Ritmo del Tuo Tempo…fatti amica la Gestione del Tempo!

Qualche consiglio per una migliore gestione del tempo? Nei commenti scrivi le tue idee!

Il tempo è prezioso, soprattutto in una società dinamica e sempre di corsa come quella in cui viviamo, dunque la professionalità di una persona si valuta anche in base alle sue doti organizzative, alla capacità di gestire il proprio lavoro anche in momenti di difficoltà e nello sfruttare il tempo a loro disposizione nel migliore dei modi.

Essere dotati di una buona capacità di pianificazione e organizzazione del lavoro è una delle qualità principali di un ottimo manager, viste le grandi responsabilità che ha, ma in realtà è uno dei requisiti fondamentali che deve avere anche un qualunque dipendente, per essere il più possibile produttivo all’interno dell’azienda.

Perfino in sede di colloquio prima dell’assunzione, viene testata la capacità di pianificazione e organizzazione del candidato, proprio per valutare al meglio la sua professionalità e le sue effettive competenze.

I requisiti fondamentali che dovresti avere per dimostrare di essere in possesso di doti organizzative sono:

  • autonomia operativa, cioè essere in grado di lavorare autonomamente senza un tutor o un superiore che controlli ogni tuo passo, con un notevole risparmio di risorse umane per l’azienda;
  • problem solving, avere acquisito la capacità di risolvere gli eventuali problemi che dovessero presentarsi durante il lavoro, ti dà quell’affidabilità che l’azienda cerca;
  • determinazione nel raggiungere gli obiettivi, perché verrai valutato anche in base a quanto dimostri diavere coraggio nell’accettare le sfide e di affrontare gli ostacoli che inevitabilmente incontrerai;
  • capacità di stabilire un piano d’azione, cioè un piano operativo e strategico per raggiungere gli obiettivi aziendali di tua competenza;
  • controllo di gestione, sia per quanto riguarda l’esito del tuo operato, sia per quanto riguarda la copertura finanziaria del tuo progetto.

La competitività di un’azienda si basa soprattutto sulla sua capacità di pianificare la mission e di organizzare il lavoro del suo capitale umano.

Come tutte le competenze tecniche e professionali, anche la capacità organizzativa non è innata, ma si costruisce con il tempo e l’esperienza, con un metodo che non può e non deve essere statico, ma in grado di adattarsi alle varie situazioni in cui ci si trova a lavorare.

Per acquisire una buona capacità di pianificazione e organizzazione puoi anche frequentare una scuola o una facoltà universitaria indirizzata alla gestione aziendale che ti aiuti a trovare il metodo più giusto per il tuo sistema di lavoro e per le tue competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Awin