Regali di Natale, tanti acquirenti compreranno online

Sarà boom di acquisti per i regali di Natale online. Secondo le previsioni di Salesforce le spese nel peridio pre-natalizio sui canali digitali faranno registrare una impennata, raggiungendo i nuovi massimi storici. Le stime parlano di una crescita del 30% rispetto al 2019. Nonostante la crescita del digitale però il volume d’affari complessivo dovrebbe rimanere stabile sui livelli dell’anno precedente.

Un boom dell’e-commerce imputabile in parte alla pandemia di coronavirus, che ha radicalmente cambiato i comportamenti e le abitudini di consumo di tante persone. E che ha indotto molte aziende a modificare i propri modelli di business per far fronte ad una situazione inedita.

I vari lockdown, con le chiusure di negozi e magazzini e requisiti sanitari più stringenti, hanno portato a problemi di approvvigionamento dei prodotti e una capacità di spedizione più limitata. Nei mesi passati molti rivenditori hanno faticato a mantenere la disponibilità dei prodotti e i tempi di consegna a cui i clienti erano abituati.

Stagione degli acquisti anticipata

Tutto ciò avrà un impatto significativo anche sulle spese natalizie. La stagione degli acquisti quest’anno inizierà prima, già ad ottobre.

Perché molti consumatori vorranno assicurarsi che i loro pacchi arrivino in tempo. E anche perché diversi Paesi potrebbero imporre nuove chiusure in caso di un peggioramento della situazione epidemiologica.

Per evitare una crisi di approvvigionamento, molti rivenditori offriranno alternative alla consegna a domicilio, come ad esempio il ritiro in negozio. Inoltre aumenteranno i resi: Salesforce prevede che a livello globale verrà restituito circa il 30% di tutti gli acquisti effettuati nel periodo pre-natalizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *