Risparmiare con codici sconto per acquistare online

Nei primi mesi del 2020 c’è stata una netta crescita dell’e-commerce in Italia, in particolare in alcuni settori come quello alimentare. Complice il lockdown dovuto al coronavirus, molti italiani hanno scoperto i vantaggi dello shopping online.

La semplicità d’uso, il poter acquistare i prodotti a costi più bassi e riceverli direttamente a casa: sono pregi che i clienti hanno imparato rapidamente ad apprezzare. Il web offre tante possibilità per risparmiare, suddivisibili in tre tipologie: offerte, codici sconto e cashback.

Le offerte generiche sono le più note u usate, dato che vengono impiegate anche dai negozi fisici. Esempi sono le promozioni in determinati periodi o per alcune categorie merceologiche, come i saldi estivi e il black friday. Altre sono più specifiche dell’e-commerce, come le spese di spedizione gratuite se si supera una certa quota di spesa.

I codici promozionali permettono ai clienti di ottenere sconti e riduzioni con pochi click. Si tratta di coupon composti da una serie di numeri e lettere da inserire nel carrello della spesa quando si fa il check out. Sono generati dai negozio online e vengono forniti agli utenti in vari modi: sul sito, tramite newsletter, via mail dopo un acquisto, su portali dedicati.

I siti specializzati di codici sconto permettono di raccogliere in un unico posto le varie promozioni disponibili, dando visibilità anche alle piccole e medie attività. Si tratta di realtà ben consolidate: i primi, come Groupon, sono nati durante la crisi economica del 2008.

Il cashback è la modalità più innovativa e consiste in un accordo tra i negozi online e certi siti che permette a questi di offrire al cliente una percentuale del loro guadagno per la promozione. I siti accreditano le somme sull’account del cliente, solitamente tramite portafogli elettronici come Paypal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *