Home / Approfondimenti / Smart working: Cos’è, come funziona e significato

Smart working: Cos’è, come funziona e significato

In Italia sta prendendo sempre più piede lo smart working, lo svolgimento delle prestazioni lavorative direttamente da casa e in tanti hanno scoperto che possono produrre il proprio lavoro in maniera diversa da come siamo stati abituati fino ad oggi.

Sul tema dello smart working i freelance possono scrivere libri su come organizzare al meglio il lavoro e su come organizzare i collaboratori che lavorano in team.

E’ possibile, con l’accesso allo smart working, che con una buona organizzazione si lavora ancora meglio rispetto al modello classico, producendo molto di più eliminando tanto spreco di tempo, vedi per esempio il tempo che si risparmia semplicemente evitando il traffico stradale per fare avanti indietro da casa all’ufficio.

Smart working, come organizzare il team che lavora da casa

Ultimamente sentiamo parlare di smart working e di come svolgere l’attività lavorativa da casa organizzandosi con orari di lavoro del tutto nuovo per alcuni mentre per altri la tipologia di orario non cambia affatto.

Per molte aziende è un concetto molto distante dalla loro cultura, è comune l’idea che il dipendente se lavora da casa non si dedica al lavoro come se fosse in azienda, che perda tempo facendo altro e che alla fine dei conti la domanda che tutti si fanno è:

  • Ma come si controlla un dipendente che lavora da casa e capire se si dedica al proprio compito senza perdere tempo?

La risposta è semplice anche se poi applicarla può essere complicata per chi non è abituato a lavorare in termini di organizzazione.

La sfida è impegnarsi a lavorare in maniera organizzata, impostando compiti precisi e misurabili, utilizzando i migliori strumenti che pianificano le attività dove ognuno sa chi deve fare cosa ed entro quando.

Significato e definizione di smart working

Non solo per le pubbliche amministrazioni, l’opportunità del lavoro da remoto è accessibile per tantissime attività lavorative è meglio per chi ha questa possibilità capire come sfruttarla per fare molto di più contenendo di molto i costi.

Lo smart working è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Questa definizione è stata presa dal sito wikipedia, per dare una definizione ancora più incisiva, lo smart working è la possibilità di lavorare da casa evitando tutte le distrazioni che normalmente avvengono in un posto di lavoro, riuscendo a gestire meglio il tempo e l’organizzazione generale delle proprie mansioni e scadenze.

Come funziona lo smart working

Prima di tutto devi prendere in considerazione il fatto che l’accesso allo smart working non è così difficile come potresti pensare ma, allo stesso tempo.

Prendi in causa il fatto che questo genere di operazione inizia con lo scegliere quali siano le mansioni che puoi far svolgere da casa, in maniera tale che il risultato finale possa essere in grado di rispondere alle tue esigenze.

Per esempio da casa puoi far lavorare coloro che hanno il compito per esempio di gestire l’aspetto del marketing, in maniera tale che tu abbia molte meno persone all’interno dell’impresa, facendo in modo che allo stesso tempo il potenziale esca fuori ugualmente.

Il fatto che la prestazione di lavoro deve essere scelte con cura, facendo quindi in modo che solamente le diverse tipologie di aspetti maggiormente piacevoli possano essere in grado di rispecchiare perfettamente ogni genere di aspetto.

Pertanto è possibile per te avere l’opportunità di raggiungere un risultato finale perfetto facendo quindi in modo che il risultato finale possa essere il migliore in assoluto, dettaglio da non sottovalutare assolutamente.

Quali strumenti utilizzare per lavorare in smart working

Gli strumenti da utilizzare per il lavoro in modalità agile, devono essere utilizzati con estrema cura e fare in modo che il risultato finale sia positivo.

Questo genere di scelta, ovvero quella relativa agli strumenti, deve essere svolta con estrema cura e facendo in modo che il risultato finale possa essere il migliore in assoluto.

Per poter gestire nel migliore dei modi i dipendenti del tuo team considera che hai bisogno di valutare attentamente quali siano gli strumenti di lavoro per lo smart working che devono essere utilizzati per mantenerti in contatto con il tuo team.

Cerca quindi di valutare attentamente ogni singolo aspetto facendo particolare cura all’immediatezza delle conversazioni, evitando quindi che il risultato finale che vai a ottenere possa essere tutt’altro che piacevole da vedere.

Ricordati inoltre del fatto che tu devi cercare assolutamente di prendere in considerazione anche un ulteriore dettaglio, ovvero quello relativo alla possibilità di sfruttare i vari strumenti senza che il personale debba riscontrare delle difficoltà che possono essere complicate da dover fronteggiare.

Cerca quindi di valutare attentamente questo tipo di aspetto evitando quindi che possano nascere delle situazioni che sono poco piacevoli da dover fronteggiare.

Ecco un’elenco dei migliori strumenti per organizzare il lavoro utili allo smart working

  1. trello.com
  2. todoist.com
  3. wunderlist.com
  4. basecamp.com
  5. drive.google.com
  6. calendar.google.com

Comunicazione e organizzazione tra vertice e collaboratori

Gli strumenti devono essere effettivamente molto semplici da utilizzare e allo stesso tempo devi fare in modo che le comunicazioni con i dipendenti possano essere rapide.

Per riuscire in tale intento devi semplicemente imparare a utilizzare la strumentazione in maniera ottimale, ovvero devi fare in modo che ogni singolo tipo di comunicazione possa essere rapida e in grado di rispecchiare perfettamente alle tue esigenze.

Ogni comunicazione deve essere abbastanza rapida e inoltre di facile comprensione: alla base dell’organizzazione devono esserci queste due peculiarità, evitando quindi che possano nascere potenziali problematiche che tendono a rendere meno piacevole la gestione del lavoro da casa.

Cerca quindi di valutare con estrema cura anche questo genere di aspetto, facendo quindi in modo che ogni dettaglio possa essere piacevole e sopratutto che sia al posto suo, evitando ogni genere di difficoltà che potrebbe effettivamente palesarsi immediatamente e che le difficoltà possano improvvisamente palesarsi.

Altri aspetti e consigli sullo smart working

Inoltre ricordati sempre di essere una costante per la tua impresa e per i tuoi dipendenti.

Questo genere di aspetto deve essere ottimale in quanto, per i dipendenti, anche con il lavoro agile smart, è possibile avere bisogno della tua presenza anche per ottenere una semplice consulenza, quindi cerca di dare la massima disponibilità, evitando che anche una minima problematica possa essere trascinata avanti nel tempo e che si possano palesare delle complicanze di ogni genere.

Cerca quindi di valutare attentamente questo genere di aspetto affinché i tuoi dipendenti possano esserci delle difficoltà che potrebbero esserci delle difficoltà di ogni genere.

Aggiungi, inoltre, che questo tipo di lavoro, deve essere sinonimo di breafing continuativi, quindi cerca di aggiornare costantemente compiti e altre tipologie di aspetti, evitando quindi che possano esserci complicanze e che la tua azienda possa rimanere bloccata anche per un solo istante.

Gestire lo smart working deve essere un’operazione semplice e piacevole e allo stesso tempo cercare di considerare che questo tipo di variazione deve essere studiata con immensa cura, proprio per evitare che il momento particolare che si sta vivendo potrebbe essere poco utile per la tua impresa.

Le difficoltà possono essere presenti, specialmente se ti sei fatto cogliere impreparato. Con un certo livello di pratica, puoi riuscire a gestire tale aspetto nel migliore dei modi ed evitare che ogni tipo di difficoltà possa palesarsi, evitando dunque di rendere la situazione maggiormente complicata rispetto a quanto tu possa immaginare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *