Digital News

Vino, in crescita gli acquisti online

Sempre più vino online: secondo i dati di Nomisma Wine Monitor – Nielsen, nel primo semestre del 2020 le vendite online di vino sono cresciute del 102% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A causa della pandemia e la conseguente chiusura del tradizionale canale di vendita Horeca (Hotel, ristoranti, bar) nei primi mesi dell’anno c’è stato un consistente spostamento dei consumi verso ecommerce e grande distribuzione.

L’ecommerce è cresciuto del 102% mentre la gdo, che registra di gran lunga il maggior volume di vendite, del 9%.

“L’accelerazione impressa dalla pandemia nello sviluppo dell’online per le vendite di vino è innegabile. Anche nei prossimi mesi si assisterà a un consolidamento di tale canale, obbligando così i produttori a una maggior attenzione verso le nuove modalità di vendita”, ha detto Denis Pantini, responsabile Nomisma Wine Monitor.

Sul fronte ecommerce, nei primi mesi dell’anno sono saliti del 95% gli acquisti online dei player specializzati e del 147 quelli degli operatori del largo consumo.

Per quanto riguarda la distribuzione a libero servizio, i consumi di vino sono cresciuti anche nel periodo successivo al lockdown: tra maggio e giugno le vendite sono cresciute del 16,2%.

Riguardo alle categorie, nei mesi della chiusura per l’emergenza sanitaria è cresciuto di più il consumo dei vini fermi e frizzanti, con un +12,5% rispetto allo stesso periodo 2019 e in particolare dei rossi con +14,9%. Spumanti e champagne sono invece scesi del 19%.

Nel post lockdown entrambe le categorie sono tornate a crescere: +13,9% per i vini fermi e frizzanti, +27,5% per spumanti e champagne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *