Joshua Priore: 5 consigli utili per rendere più social un e-commerce

Con 3,8 miliardi di utenti nel mondo, i social network stanno assumendo un ruolo strategico per gli shop online, diventando vetrine virtuali attraverso cui condividere la propria esperienza di acquisto. Questo trend consolida l’idea di Joshua Priore, fondatore e CEO di Worldz, la prima piattaforma che offre uno sconto per gli acquisti online, personalizzato in base alla popolarità social degli utenti. Ecco alcuni consigli, condivisi dalla startup milanese, per rendere più social il proprio e-commerce.Joshua Priore, fondatore e CEO di Worldz

Oggi chi ha un e-commerce non può fare a meno di essere presente sui social network per sviluppare il proprio business. Circa 3,8 miliardi di persone (quasi la metà della popolazione mondiale), utilizzano regolarmente i social network, secondo i dati emersi dal Digital Report 2020 di We are social. Facebook e Instagram su tutti rappresentano una grande fonte di ispirazione e di confronto per gli utenti, perché diventano vere e proprie vetrine virtuali, attraverso cui conoscere brand, acquistare o trovare informazioni sui prodotti e condividere la propria esperienza di acquisto.

Il Social Commerce, versione 2.0 del commercio online, è un trend in costante evoluzione – osserva Joshua Priore, fondatore e CEO di Worldz, start up digitale milanese il cui software attribuisce un valore economico alla popolarità social degli utenti che ottengono, in proporzione a questa, uno sconto personalizzato e immediato per gli acquisti online – Il binomio social network-e-commerce è vincente e ci fa comprendere quanto sia importante per i brand tenersi costantemente aggiornati, cosí da incontrare le esigenze degli utenti attraverso le piattaforme più utilizzate dai propri clienti”.

Oggi sono due le piattaforme principali su cui poter investire, per rendere più social il proprio e-commerce: Facebook e Instagram. Il primo è in grado di assicurare un’audience di massa, di fornire strumenti adatti per una pubblicità targettizzata e, più in generale, generare traffico verso l’e-commerce. Instagram, invece, è un canale che consente di costruire un visual storytelling attraverso il Feed e le Stories, coinvolgendo gli utenti con contenuti, codici sconto, post sponsorizzati o il tag shopping, che permette di accedere alle informazioni sui prezzi e sui prodotti direttamente dal Feed di Instagram.

Come utilizzare le potenzialità di questi strumenti per rendere più “social” un e-commerce e incrementare le vendite online? Ecco una breve guida con 5 semplici consigli:

1. Integrare le piattaforme social con il sito web

La condivisione di immagini sui social network è sicuramente l’attività online più popolare tra gli utenti. Facebook e Instagram vantano numeri impressionanti, contando rispettivamente 1,8 mld di utenti e 700 mln di utenti attivi. Grazie a messaggi, immagini e hashtag che ogni giorno circolano sui profili degli utenti, questi canali social danno la possibilitá di farsi conoscere, intercettando il pubblico più idoneo a determinati prodotti e servizi e influendo positivamente sulla reputazione del brand.

2. Invitare gli utenti a condividere la loro esperienza d’acquisto sui social

Gli utenti si fidano maggiormente dell’esperienza diretta dei propri amici e follower, piuttosto che dell’online advertising. È importante, quindi, ricevere menzioni spontanee generate dai propri clienti perché esse hanno una grande influenza sulla rete di contatti, consigliando un determinato brand e i suoi prodotti. Questa attivitá può tradursi in un vantaggio, in termini di aumento dell’awareness e, di conseguenza, delle vendite.

3. Creare dei contenuti ingaggianti per raccontare i prodotti sui canali social

I contenuti prodotti sui profili social devono essere capaci di incuriosire, ingaggiare e persuadere gli utenti a visitare e completare un acquisto sull’e-commerce. Immagini e video sono un linguaggio universale, in grado di comunicare un pensiero che può rimanere impresso nel ricordo degli utenti e contribuire così a migliorare la visibilità del brand.

4. Attivare campagne social per aumentare la visibilità e il traffico dello shop online

Il social advertising consente al brand di ottenere una maggiore visibilità, raggiungendo il pubblico in target e aumentando brand awareness, lead al sito e conversioni. L’ottimizzazione delle campagne social è sicuramente uno strumento in grado di portare risultati concreti e tangibili in termini di vendite.

5. Facilitare l’esperienza d’acquisto rendendo il sito responsive da mobile

Il commercio online evolve allo stesso modo e con la stessa velocità con cui cambiano le abitudini degli utenti. Tra i dati più recenti e interessanti, emerge la predisposizione degli utenti a navigare a acquistare sempre più da dispositivi mobili, che ben si conciliano con l’esigenza di rendere tutto più veloce e a portata di click, anche in movimento.

Il social commerce di Worldz: ecco come funziona

L’idea alla base di Worldz sta proprio nella valorizzazione delle performance degli e-commerce partner, integrando le funzionalità social all’interno dello shop online. Attraverso un overlay comportamentale (una finestra di dialogo intelligente che ha l’obiettivo di leggere il comportamento dell’utente che sta navigando il sito) e il social login che questo ospita, il software di Worldz riesce a calcolare il valore economico della popolarità social di un utente e gli consente di fare acquisti con uno sconto dedicato.

Una volta “atterrato” sullo shop, l’utente deve seguire tre semplici step. Il primo step consiste nell’effettuare un login tramite Facebook o Instagram per scoprire il valore economico associato al suo profilo. Successivamente condivide sul suo profilo social i prodotti scelti e infine utilizza lo sconto personalizzato, che troverà direttamente nel carrello, per concludere il suo acquisto.

Il social login di Worldz consente, inoltre, di generare lead profilate per i merchant, offrendo la possibilità di impostare campagne di marketing capaci di raggiungere utenti già clienti (aumentando l’ingaggio in retargeting) e utenti ad essi simili (con campagne su target lookalike).

Grazie all’overlay comportamentale e alla versione mobile, che è perfettamente in linea con le esigenze di navigazione degli utenti, Worldz contribuisce a rendere l’esperienza d’acquisto scorrevole anche da smartphone.

Ad oggi la piattaforma Worldz aggrega oltre 100 e-commerce partner, che hanno installato il suo software, coprendo moltissime categorie merceologiche, dall’abbigliamento al cibo, dai prodotti hi-tech a quelli per il beauty e per la casa.

A proposito di Worldz

Nata dall’idea di Joshua Priore, nel 2018 tra i 100 Under 30 di Forbes, Worldz (worldz.net) è una piattaforma che consente a ogni utente di ottenere uno sconto personalizzato, valutato in base alla sua popolarità su Facebook e Instagram. Non serve essere degli influencer per utilizzare la piattaforma: tutti possono diventare brand lover sui social e ottenere uno sconto immediato per lo shopping online.

PROMUOVI LA TUA ATTIVITA' ONLINE SU PUNTOECOMMERCE

Contattami e raggiungerai l’obiettivo desiderato!

Clicca qui

Deborah Del Bianco

La scrittura è sempre stata una mia grande passione fin da quando ho iniziato a leggere e scrivere. La creatività non mi è mai mancata. Queste sono le caratteristiche che mi hanno portata alla laurea in comunicazione pubblicitaria con indirizzo in comunicazione sociale, d’impresa e istituzionale.