Digital News

Be Your Bag: crea e personalizza la tua borsa online

Scegli il modello, personalizzalo con la tua combinazione preferita tra colori, fantasie e finiture, poi aggiungi le tue iniziali, un simbolo e se vuoi anche una dedica: nessuna borsa potrà essere più unica e personalizzata della tua! Tutto questo è opera di Be Your Bag, azienda artigiana del Made in Italy con una lunga esperienza alle spalle. Giacomo Pieri Vincentelli, Co-Owner & Founder di questa realtà così innovativa, ci apre le porte di casa sua.

Giacomo Pieri Vincentelli ed Elena Co-Owner & Founder Be Your Bag

 

Da quale idea nasce il progetto di Be Your Bag?

Be Your Bag nasce più da una necessità che da un’idea. Questa necessità coincide col bisogno di rivoluzionare l’azienda artigiana di famiglia per modernizzarla e renderla più competitiva. Un altro bisogno che ha stimolato la nostra idea è il mercato del fashion che ormai va ai cento all’ora, sempre con nuove collezioni e modelli, per poter soddisfare in continuazione la domanda d’acquisto del consumatore. Questo ha portato anche ad una produzione fuori controllo, poco etica e che non rispetta le esigenze ambientali attuali (l’industria del fashion è infatti una delle più inquinanti esistenti). Con Be Your Bag abbiamo voluto creare una sinergia tra attuale e tradizione così da creare un prodotto che rispettasse dei canoni ormai poco presenti nel mercato del fashion se non nei brand di lusso come la personalizzazione e la lavorazione “su misura”, insieme all’innovazione che ne facilita la realizzazione aiutando la produzione ed abbattendo i costi.

Sicuramente nei vostri articoli le forme e il design sono in primo piano. Perché è comunque importante preservare la qualità dei prodotti?

Certo il design e le forme sono importantissimi soprattutto in un prodotto come una borsa che deve combinare il design con la praticità (nessuna donna desidera avere una borsa bella ma poco pratica se non per un utilizzo sporadico). La qualità però è altrettanto importante perchè un prodotto di bassa qualità non verrà mai riacquistato mentre un prodotto di qualità garantisce per l’azienda che lo produce una continuità di acquisto da parte dei suoi clienti. La qualità inoltre fa risparmiare perchè non siamo costretti a cambiare l’accessorio che si rompe facilmente ogni mese, questo consente sia all’azienda di avere prezzi più elevati (se giustificati da qualità e design) senza entrare nella guerra dei prezzi, sia al cliente di risparmiare e inquinare meno l’ambiente evitando di buttare via cose in continuazione a causa di difetti e rotture. Posso dire con estrema soddisfazione che in questi 4 anni di Be Your Bag non ci è mai rientrato un prodotto a causa di rotture. Qualità e resistenza sono uno degli aspetti fondamentali dei nostri prodotti e i clienti lo notano sempre apprezzando moltissimo questo vantaggio acquistando i nostri accessori.

Be Your Bag unisce le abilità e le conoscenze della tradizione artigianale alle tecniche più innovative: quanto pesano questi due aspetti nella vostra attività e com’è possibile farli convivere?

In realtà la convivenza tra tradizione artigianale e tecniche innovative è una cosa che è venuta naturale. Al momento una cosa non può esistere senza l’altra in BYB. L’artigianalità ci aiuta a far sentire al cliente la natura artigianale del prodotto e trasmettere l’essenza del fatto su misura. La tecnologia invece ci aiuta sia dal punto di vista produttivo (stampiamo i nostri tessuti per esempio) ma soprattutto a comunicare efficacemente l’artigianalità ai nostri clienti. Un esempio della convivenza sta racchiuso nel nostro processo di acquisto: durante la lavorazione mandiamo infatti ai nostri clienti immagini personalizzate del loro ordine durante l’assemblaggio, questo non sarebbe possibile senza tecnologia ma neanche in mancanza di artigianalità (le fabbriche non potrebbero mai fare una cosa del genere).

borse e portafogli Be Your Bag

Perché avete scelto la vendita online? Quali sono i maggiori vantaggi che la rete offre ad un’attività come la vostra dove il cliente ha un margine di scelta decisamente più ampio del semplice click per l’acquisto?

Molti pensano che vendere online sia semplice ed economico ma sbagliano. Spendiamo sicuramente di più rispetto ad avere un affitto e ½ dipendenti. Quello però che ha come vantaggio è il mercato a cui si può accedere. Tramite l’online infatti il possibile bacino diventa infinito permettendo di raggiungere moltissime persone anche al di fuori dei nostri confini, questo non sarebbe possibile con un business che si affida solo alla vendita in loco. Inoltre il nostro prodotto è altamente personalizzabile e tramite il sito web il cliente ha modo di poter configurare la sua borsa con tranquillità, smettere e riprendere più tardi. In un negozio la scelta delle personalizzazioni risulta essere molto lunga e spesso viene abbandonata (abbiamo testato). Detto questo penso che la vetrina fisica sia molto importante ma che vada ripensata seguendo quella che è la necessità del momento. Internet non sostituirà mai la possibilità di indossare e toccare con mano un oggetto, per questo motivo stiamo da un po’ pensando di integrare l’offline con l’online dando la possibilità ai nostri potenziali clienti di vedere i nostri articoli dal vivo prima di decidere se acquistarli, non sarà facile ma ci stiamo lavorando…

Dietro la vetrina di Be Your Bag siete in due, coppia nella vita come nel lavoro: quali sono le caratteristiche di ciascuno di voi che si riflettono meglio nella vostra attività e che ne hanno decretato il successo?

Chi lavora in famiglia lo sa bene: non è assolutamente facile. Certo la carica e la spinta che può dare un compagno non può dartela nessun’altro. Detto questo, quando ci si scontra (noi fortunatamente molto poco), è meglio starci lontani. A parte gli scherzi io sono stato molto testardo e non mi sono mai arreso nonostante i primi due anni di insuccessi, Elena mi ha sempre supportato (e sopportato) in quello che stavo facendo dandomi idee e consigli importantissimi che spessissimo ci hanno evitato azioni poco efficaci e dispendiose di tempo ed energie. Come l’artigianalità non può vivere senza l’innovazione anche Be Your Bag non può esistere senza Giacomo ed Elena.

dedica su borsa Be Your Bag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *