Fabio Antichi: l’esperto SEO che dà il buongiorno con le news!

La sua rubrica video online è seguitissima, ha la battuta sempre pronta ed una chioma inconfondibile: lui è Fabio Antichi, consulente e formatore SEO, Google ADS Adwords & Social e il suo blog è www.fabioantichi.it!

Fabio Antichi

Iniziamo dal principio: come ti sei avvicinato al digitale e come sei diventato consulente SEO?

Domanda da un milione di dollari!
Allora io lavoravo in un’officina metalmeccanica, nel frattempo mio padre ex dipendente Olivetti, aveva un’azienda dove si occupava di programmazione. Su sua indicazione venni a conoscenza del mondo della SEO e così iniziai ad incuriosirmi.

Quando scoprì che la SEO si faceva da seduti invece che in tuta blu, diventò per me affascinante e così, sempre grazie all’aiuto di mio padre, iniziai con dei piccoli progetti tra cui proprio l’azienda metalmeccanica in cui lavoravo prima.
Insomma è stato uno strano incontro però molto bello. La SEO mi è piaciuta sin da subito.

Oltre ad essere consulente ti occupi anche di formazione: qual è la cosa che ti piace di più di questa parte del tuo lavoro?

Mi piace tantissimo stare a contatto con le persone e soprattutto nella formazione ogni volta ci si trova davanti a casi diversi. Dalla risoluzione di esigenze specifiche a dover risolvere esigenze aleatorie e generiche. Questo, parliamoci chiaro, mi diverte molto perché costringe a reinventarsi ogni volta.

Non possiamo non parlare della tua rubrica video seguitissima sulle nuove frontiere del business online! Com’è nato tutto?

Anche questa è nata grazie a un insieme di mille casualità. Avevo appena lanciato un progetto che per poter essere completato richiedeva l’aiuto di altri esperti. Proprio in quei giorni ero andato a trovare una mia amica, Anna Ventrella esperta in comunicazione.

Quando vide l’immenso testo che stavo scrivendo per chiedere aiuto, mi suggerì di fare un video. All’inizio avevo tantissima paura , ma capii che sarebbe stato molto più efficiente e così mi lanciai. Da subito il feedback fu bellissimo e qui devo ringraziare un’altra persona Francesco Margherita, Il creatore di fatti di SEO, il quale mi contattò e mi spronò a continuare.
E così video dopo video è iniziata la mia piccola avventura!

Seguendoti emerge chiaramente che la battuta e lo scherzo fanno parte di te: che ruolo hanno nel tuo lavoro?

Che bella domanda! Non è per niente facile risponderti!
Come tutte le persone penso di avere lati gioiosi e lati tenebrosi, e almeno provo a cercare di alimentare il lato più positivo.

Non sempre ci riesco sia chiaro, ma ad esempio nel momento in cui prendo il cellulare e sto per iniziare a registrarmi trovo la situazione così paradossale e ridicola che mi viene molto da ridere, e poi boh se una cosa mi fa ridere io cerco di condividerla con il mondo.

Professionalmente parlando esordisci come capo officina in un’azienda metalmeccanica: cosa ti porti dietro di quel mondo così distante dal tuo attuale lavoro?

In realtà non è poi così distante! In ogni caso devi seguire un progetto, coordinare un team di persone o fornitori diversi per raggiungere un obiettivo.

Inoltre provenire da un mondo all’apparenza semplice, governato da dinamiche di linguaggi diretti ma molto vicino all’imprenditoria ti permette di comprendere bene le istanze e le necessità di chi sta portando avanti un business.
Insomma alla fine non è così diverso, cambia solo lo strumento che si utilizza.

Le tue caratteristiche personali che ti contraddistinguono meglio anche come professionista?

Altra domanda curiosissima. Il lavoro ricopre una parte importantissima della nostra vita sia a livello di soddisfazione che di tempo occupato, per cui credo che sia importantissimo farlo divertendosi e soprattutto farlo senza recitare. Non potremmo lavorare fingendo di essere chi non siamo e farlo bene per tanto tempo.

Per questo si, credo di portare esattamente la mia persona con i suoi limiti e difficoltà in ogni cosa che faccio. Per fortuna il lavoro non ci manca e quindi meglio fare quei lavori in cui possiamo essere noi stessi. Questo credo che sia anche funzionale alla buona riuscita del progetto.

Un ricordo particolarmente significativo e che ami legato alla tua carriera?

La capacità di cogliere il caso.
Tante volte nella vita ci capitano occasioni che mai avremmo potuto prevedere ma che dobbiamo imparare a prendere al volo.

Un esempio che mi ha sempre fatto tanto ridere di un risultato inaspettato, fu quando andai ad un convegno e c’era una ragazza che mi piaceva tantissimo ma ero impacciatissimo e mi vergognavo. Non sapevo come fare per avere i suoi contatti, così proposi a tutto il salone di fare un bel gruppo su Facebook per rimanere in contatto.

Ebbene con quella ragazza fu un totale buco nell’acqua, ma da quel gruppo fui chiamato per quello che sarebbe diventato uno dei lavori più importanti della mia carriera.

Un buon consiglio per chi vorrebbe cimentarsi nel tuo lavoro?

Sporcatevi le mani!
È importantissimo studiare. Non si può fare nulla senza formazione ma è altrettanto necessario provare sul campo.

Consiglio quindi a tutti di iniziare a fare qualcosa, ad esempio fare un sito sulla propria passione, posizionarlo e renderlo visibile sui social. Insomma misurarsi in quella che sarà un reale campo di battaglia.

Consiglio anche di studiare cose che apparentemente non sono correlate tra loro. Nel mio caso, ad esempio la mia esperienza nella metalmeccanica e la mia passione per la chimica e la biologia, mi sono tornate utilissime quando mi trovavo a interloquire con clienti operanti in quei settori. Ovviamente conoscendo bene determinati argomenti avevo un forte vantaggio sui competitors.
Inoltre, trasporre esperienze da altri settori nel nostro può essere un modo veloce e semplice per portare innovazione

Progetti per il futuro?

La domanda che mi mette in crisi!
Da una parte mi piace tantissimo lasciare che la vita mi trascini senza stare tanto a programmare, dall’altra l’età avanza e inizia ad essere necessario mettere qualche punto fermo.
E quindi adesso sono combattuto!

Ho solo un piccolo progetto, quello di iniziare a viaggiare lavorando con il camper che ho comprato per fare smart working, ma dopo sei mesi che l’ho acquistato è ormai da cinque dal meccanico.
Per cui fatemi i migliori auguri e grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.