I 100 PRODOTTI DA NON PERDERE su AMAZON

Quanto costa aprire un e-commerce, costi per far funzionare un negozio online

Ci stai pensando da parecchio tempo e finalmente hai deciso di fare il grande passo di lanciarti nel grande mondo dei negozi online.

Dopo aver valutato i pro e i contro e ispezionato con cura il settore di tuo interesse tramite recensioni e dati, la domanda che sorge spontanea è: quanto costa aprire un e-commerce?

Quanto costa aprire un e-commerce, costi per far funzionare un negozio online

Aprire un negozio online dipende da molti fattori, tutti ugualmente importanti da curare e tenere monitorati per la buona riuscita del tuo business. Ognuno di questi ha un costo ed è bene tenere presente che, in base agli strumenti che utilizzerai per la creazione del tuo spazio internet, la cifra da pagare varia.

Se sei alle prime armi e non hai idea di come muoverti per iniziare a creare il tuo e-commerce, questa comoda guida ti aiuterà parlando di tutti gli aspetti necessari da tenere presente e scoprirai i consigli per aiutarti a creare uno store online di buona qualità senza spendere cifre da capogiro.

I costi per aprire un e-commerce

Se il tuo obiettivo è quello di aprire un negozio online di successo, la prima regola è quella di non affidarti a servizi scadenti solo perché costano meno. La promessa di farti risparmiare in fase iniziale, si trasformerà presto in una ulteriore spesa successiva per integrare tutto ciò che non è incluso.

Ti accorgerai per esempio che uno spazio web gratuito ha molte meno funzionalità rispetto a uno spazio a pagamento, che invece includerà certamente strumenti utili a rendere il tuo negozio online bello, completo e pronto al lancio.

Vediamo allora gli aspetti fondamentali da tenere in considerazione per preventivare i costi di un e-commerce:

  • Dominio e hosting
  • Scelta della piattafoma giusta per la creazione del sito
  • I temi da utilizzare
  • I contenuti da inserire
  • Privacy e cookies

Dominio e hosting

Il primo punto da affrontare riguarda la scelta di dominio e hosting.

Dominio e hosting sono due cose diverse, anche se solitamente vengono acquistati insieme per comodità di scadenza: per spiegare il concetto semplicemente a chi non mastica molto di informatica, il dominio è l’indirizzo vero e proprio del tuo sito, quello che gli interessati digiteranno per raggiungerti, mentre l’hosting è lo spazio in cui si troverà il negozio.

Grazie alla ricerca tramite motori di ricerca e all’aiuto di recensioni degli utilizzatori, ti accorgerai che esistono numerose offerte convenienti per l’acquisto di dominio e hosting che prevedono piani impostati per farti partire immediatamente con lo store. Molti provider, come IONOS, includono infatti la registrazione del dominio nella loro offerta di hosting, in modo da avere in un solo acquisto tutti gli strumenti necessari per avviare il tuo sito.

Attenzione: nessun cliente sceglierebbe mai di acquistare su internet senza avere la garanzia che la transazione avvenga in completa sicurezza. Accertati quindi che l’offerta della piattaforma a cui ti affiderai per la scelta di dominio e hosting, preveda di rilasciare il certificato SSL dedicato.

Scelta della piattaforma giusta per aprire un e-commerce

La piattaforma più utilizzata nel mondo degli e-commerce è indubbiamente WordPress, perché è la più completa e performante: include numerose funzionalità tutte pensate per la realizzazione di un sito bello e accattivante. Inoltre WordPress è davvero semplice da usare, anche per i meno esperti.

Spendendo poco meno di una cinquantina di euro avrai un prodotto di qualità, completo di una vasta gamma di strumenti pronti per essere utilizzati.

Temi da utilizzare per realizzare un e-commerce

Scaricata la piattaforma, arriva il momento di dedicarsi all’importante scelta del tema da utilizzare e cioè la struttura vera e propria su cui verrà costruito l’intero sito.

Piattaforme come WordPress offrono la possibilità di scegliere tra un catalogo di temi gratuiti già compresi nell’offerta, ma anche una selezione a pagamento di temi più completi e maggiormente personalizzabili.

Anche durante la fase di scelta del tema decidi di affidarti alle numerose recensioni che si trovano online: le esperienze dei consumatori ti aiuteranno a valutare al meglio quale sia il migliore tema per te, in base alle tue esigenze e richieste.

Un tema di buona qualità si aggira intorno ai 50€, quindi per il momento la tua spesa totale arriva più o meno a un centinaio di euro.

Contenuti da inserire nell’e-commerce

Quando si parla di contenuti ecco cosa intendiamo esattamente: immagini dei prodotti, informazioni sull’azienda e su tematiche come spedizioni e resi, i contatti e tutto ciò che letteralmente riempe il tuo negozio.

Evitare di rivolgerti ad un webmaster esperto per la decisione dei contenuti da inserire nel tuo sito, ti permetterà di risparmiare un bel po’ di soldini e, come ti accorgerai, è un’operazione che con un pizzico di pazienza in più riuscirai a fare autonomamente e senza spendere nulla.

Privacy e cookies

Un aspetto un po’ insidioso perché deve essere tenuto sempre monitorato in quanto in continuo cambiamento, è quello che si occupa di tutelare la privacy dei consumatori e cookies.

Servizi poco costosi ma super efficienti come il famoso Iubenda, ti permettono di impostare i dati richiesti del tuo sito e generare automaticamente banner per privacy e cookie e una pagina per i termini e le condizioni sempre aggiornata con le ultime normative.

Il costo del servizio offerto da Iubenda è più o meno di una ventina di euro all’anno, quindi in totale la spesa complessiva per la realizzazione del tuo e-commerce si aggirerà intorno ai 120€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Awin