Salvatore Petrozza e l’incremento delle vendite online con Sellrapido

La vendita per gli e-commerce non è semplice come può sembrare ai non addetti ai lavori: l’uso di più canali, il raggiungimento del mercato estero, l’arricchimento della vetrina con nuovi prodotti e un lavoro senza dispersione di energie spesso sono mete lontane ed è proprio per questo che prende vita Sellrapido. Si tratta di una lungimirante piattaforma online che moltiplica le possibilità di vendita degli e-commerce automatizzando tutti i processi di pre e post vendita ed ottimizzando i tempi di lavoro. Salvatore Petrozza, Founder & CEO di Sellrapido che ha tra i suoi soci Alessandro Palmieri (imprenditore digitale e Co-Founder di DoveConviene), ci racconta questa straordinaria realtà.

Salvatore Petrozza

Terminati i tuoi studi, hai iniziato a lavorare come sviluppatore software: qual’è stato il passo che ti ha portato a creare Sellrapido, la piattaforma online che incrementa le vendite degli e-commerce?

Sellrapido nasce per “risolvere un problema”, dopo diversi anni come sviluppatore software freelance per arrotondare mi sono messo a vendere online, su Ebay, parliamo dei primi anni 2000.
Pensavo fosse semplice, ma l’attività di seller online porta via molto tempo e risorse, per velocizzare e semplificare questo “problema” decisi di realizzare un software che mi aiutasse, un precursore di Sellrapido che pero’ mi ha fatto capire con il tempo le potenzialità di questo mercato ed investire tempo e risorse.

Perché ritieni che per un e-commerce sia fondamentale vendere attraverso più canali?

Perchè è troppo rischioso affidarsi ai “soliti”, mi spiego:
Amazon ed Ebay la fanno da padroni, se si avvia un’attività di vendita su questi marketplace si possono aver ottimi risultati, ma si è sempre “sotto scacco” del marketplace che può senza validi motivi ridurre o addirittura bloccare i tuoi diritti di vendita causando quindi enormi problemi a chi fa della vendita online la propria attività principale.
Noi consigliamo sempre ai nostri clienti di differenziare, Sellrapido mette a disposizione oltre 15 canali di vendita, è quindi importante cercare di coprirne il più possibile così da non rimanere a piedi se uno applica dei blocchi o restrizioni

Come può un e-commerce essere sempre sincronizzato con Sellrapido, dal pre al post vendita?

Questo è il nostro pane quotidiano, la richiesta principe dei nostri clienti, da sempre la sincronizzazione (cioè far si che i dati del catalogo dei prodotti siano correttamente aggiornati sui canali di vendita e tutti gli ordini siano correttamente scaricati) è la forza di Sellrapido, questi processi molto delicati vengono gestiti da dei driver, cioè dei moduli che dialogano con ogni ecommerce.
La forza di Sellrapido è di gestire questi dati in modo puntuale e veloce, ad ora ci sono circa 37milioni di offerte pubblicate da sellrapido sui vari canali di vendita

Sellrapido lavora anche con i marketplace esteri: secondo la vostra esperienza quali sono le differenze che caratterizzano il mercato online italiano rispetto quello estero?

Il marketplace esteri mettono a disposizioni dei nostri venditori molti clienti, all’estero la propensione all’acquisto online da parte dei privati è molto più forte rispetto all’Italia, quindi sicuramente un punto di forza è il numero di clienti a cui i nostri venditori possono arrivare.
Da notare che il coronavirus ha cambiato in modo importante l’atteggiamento degli acquirenti italiani verso il mondo delle vendite online, spingendole, finalmente, in modo importante.
Ora resta da vedere se dopo questo periodo di difficoltà, quando supereremo il coronavirus, le abitudini torneranno come quelle di prima o , come indicano diverse analisi , l’online è definitivamente accettato.

Secondo te quali sono le caratteristiche imprescindibili per un mercato online di successo?

Diversificare i canali di vendita, ottimizzare i processi cercando di automatizzare dove possibile la pubblicazione delle offerte e la fase di evasione dell’ordine, cioè quello che ti fa fare Sellrapido!
L’assistenza del cliente è fondamentale, risposte veloci alle tante domande che vengono fatte fanno la differenza per convincere l’acquirente che alla fine è una persona che entra virtualmente nel tuo negozio a concludere l’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *